Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
17

Cosa vedere a Berlino in 3 giorni

WelcomeCard Viaggia gratis sui mezzi pubblici di Berlino scopri tutti i vantaggi della welcomecard

Avete solamente 3 giorni per conoscere Berlino. Tranquilli, basta un po’ di organizzazione per sfruttare al meglio il tempo a disposizione. Berlino è una metropoli che a primo impatto vi sembrerà un po’ complicata da visitare, ma vi assicuriamo che è estremamente semplice da girare, sia a piedi sia utilizzando i mezzi pubblici. Seguiteci!

Scopri le offerte hotel per 3 giorni a Berlino

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità

C’è tanto da imparare sulla vecchia e sulla nuova Berlino e serve un buon punto di partenza per cominciare ad orientarsi in città. Noi partiamo da Alexanderplatz, e da qui iniziamo ad esplorare il quartiere Mitte

  • Primo giorno
    Da Alexanderplatz fino all'Isola dei Musei e alla Porta di Brandeburgo
  • Secondo giorno
    Il Parlamento tedesco, passeggiata a Tiergarten e Charlottenburg
  • Terzo giorno
    East Side Gallery, Checkpoint Charlie e Potsdamer Platz

Primo giorno

Colazione ad Alexanderplatz...poi dritti fino al Duomo di Berlino

Il punto di partenza ideale è sicuramente Alexanderplatz, o Alex - come la chiamano affettuosamente i berlinesi - la piazza simbolo di Berlino. È centralissima e ci si arriva comodamente da qualunque parte della città in metro, tram e S-Bahn.

A proposito, se volete iniziare a risparmiare da subito sui trasporti, è consigliatissimo munirsi di Berlin WelcomeCard che oltre all’accesso gratuito al sistema di trasporto per 72 ore, vi consente anche di usufruire fino al 50% di sconto sui biglietti per le attrazioni e i musei compresi quelli di Museumsinsel. Ad ogni modo, se non avete la WelcomeCard, vi suggeriamo di acquistare i biglietti “salta la coda” per musei e attrazioni più visitate.

Prima di partire fermatevi al 5° piano della Galeria Kaufhof, al n.9 di Alexanderplatz, per una colazione "all you can eat" che con pochi euro vi permetterà di saltare il pranzo o per una colazione più leggera.

  • Sedetevi ad un tavolo vicino alla finestra, godrete di una bellissima vista su Alexanderplatz!

Prima tappa: la Torre della Televisione, Fernsehturm, una delle attrazioni più visitate. Potete entrarci adesso o in alternativa visitarla di sera se preferite godere di una visuale “by night” su Berlino (in tal caso potreste anche cenare al ristorante panoramico della Torre, i prezzi sono più alti ma le recensioni ottime e la vista impareggiabile per cui ne vale la pena). 

Oltrepassate il Liebknecht-brücke, sull’omonima straße che affianca il CityQuartier DomAquarée dove si trovano l’AquaDom e il Museo della DDR. Siete arrivati al Duomo di Berlino. Una volta entrati, potete seguire un percorso che vi guiderà in varie parti della cattedrale fino a portarvi in cima alla cupola, regalandovi una vista notevole sulla città.

  • Se volete fermarvi per uno spuntino, il Lustgarten è il luogo ideale. Per un pranzo più abbondante optate invece per uno dei numerosi ristorantini lungo il fiume Sprea.

Pomeriggio sull'Isola dei Musei e passeggiata sul Viale dei Tigli 

Eccoci sull’Isola dei Musei, con i suoi cinque siti di fama internazionale: Pergamonmuseum, Altes Museum, Alte Nationalgalerie, Bodemuseum e Neues Museum. Anche se non siete grandi conoscitori d’arte, non perdete l’occasione di visitarne almeno uno (specialmente il Pergamon e il Neues meritano tantissimo) perché oltre ad essere colmi di meraviglie come il busto di Nefertiti o l'altare di Pergamo, questi cinque musei sono essi stessi dei gioiellini architettonici.

Il ponte che vi riporta a terra sul viale Unter den Linden è lo Schlossbrücke; siete sulla promenade più amata da berlinesi e visitatori, un susseguirsi di grandi alberghi, ambasciate, negozi e bellissimi edifici storici tra cui il Loghaus, il Kronprinzenpalais e la Neue Wache; passeggiate lentamente per assaporare questa zona che non è solo una strada ma un vero pezzo di storia di Berlino. Addentratevi un po’ per arrivare a Bebelplatz, non potete non farci una sosta, è qui che si trova la finestra di vetro sul monumento sotterraneo dedicato al rogo di libri avvenuto per mano dei nazisti. Davvero molto suggestivo.

  • Se siete amanti del genere e non volete perdervi un selfie con una star, sappiate che in zona c’è il Madame Tussauds

Continuando arriviamo alla Porta di Brandeburgo, meravigliosa di giorno ma ancora più bella e imponente quando è illuminata di notte, per cui sarebbe l’ideale ammirarla in entrambi i momenti della giornata.

  • Restando qui per trascorrere la serata, vi suggeriamo senz’altro il Treffpunkt Berlin, un pub/ristorante alle spalle della Porta di Brandeburgo, molto accogliente con tantissime opzioni di piatti tipici tedeschi ma non solo.

Secondo giorno

La Porta di Brandeburgo e il Reichstag

Stazione metro Brandenburger Tor, ripartiamo da dove ci eravamo fermati. Passate sotto gli archi della Porta di Brandeburgo e scattate le foto di rito, questo monumento è un pezzo di storia che merita la vostra attenzione anche di giorno. Con una breve passeggiata arriviamo al vicino Palazzo del Reichstag, il Parlamento Tedesco. La visita è gratuita ma ricordate di prenotarla per tempo in quanto l’ingresso è possibile solo tramite registrazione sul sito del Deutscher Bundestag. Munitevi di audioguida (c’è anche in italiano) e iniziate la salita! 

  • La cupola è perfetta per scattare le foto più improbabili essendo interamente composta di specchi e vetro e dalla terrazza il panorama sul Tiergarten è davvero notevole.

bar terrazza reichstag berlinoPausa caffè al bar Käfer, in cima al Palazzo del Reichstag

PRENOTA ORA

Una soluzione comoda che non vi obbiga a prenotare con largo anticipo ma con un semplice prevviso di 24h, è quella di approfittare della proposta che include la prenotazione per l'ingresso al Reichstag e una pausa caffè al bar Käfer in cima al Palazzo.

Incamminiamoci da Friedrich-Ebert-Platz verso Ebertstraße a sud del Parlamento, per andare al Memoriale dell’Olocausto. Se si va a Berlino, obbligatoriamente lo si deve visitare, è gratuito e camminando al suo interno vi accorgerete di quanto questo monumento tocchi nel profondo.

  • Per chi ama i mitici mattoncini LEGO o è in vacanza con bimbi al seguito, segnaliamo nelle vicinanze il Legoland Discovery Centre. Lo raggiungete a piedi in poco più di dieci minuti dal Memoriale.

Pausa Pranzo al Tiergarten e giro allo Zoo di Berlino 

Continuiamo passeggiando lungo la Straße des 17 Juni. Ci inoltriamo nel cuore del grandissimo parco Tiergarten, il più grande di tutta Berlino, dove si trova la famosa Colonna della Vittoria e da dove, in una decina di minuti a piedi proprio dalla Siegessäule, potete raggiungere anche lo Schloss Bellevue, la residenza ufficiale del Presidente della Repubblica tedesca. Il parco merita assolutamente una passeggiata in totale relax ed è perfetto per fermarsi a pranzo.

  • Per una grigliata con birra o per provare degli ottimi currywurst vi consigliamo di fermarvi da Schleusenkrug, un locale a Tiergarten con vista sul canale.

Se invece siete di quelli che non si fanno mancare una maglietta all’Hard Rock Cafè e il classico cheeseburger con patatine fritte, dovete arrivare alla Kurfürstendamm, la grande via con mega stores, bar e ristoranti a non finire (prendete la linea S-Bahn a Tiergarten, scendete alla fermata Zoologischer Garten e proseguite a piedi). L’Hard Rock è al n.224.

  • La vera chicca è la terrazza del locale dove potete mangiare con vista su piazza Breitscheidtplatz dove si trova la Chiesa della Rimembranza.

Proseguite con una visita alla Gedächtniskirche o meglio a quello che resta di questo edificio suggestivo quasi completamente distrutto dai bombardamenti durante la guerra.

  • L’Europa Center, il mega centro commerciale, è a pochi minuti a piedi da Breitscheidtplatz. Siamo nel cuore del quartiere di Charlottenburg.

La tappa successiva è lo Zoo di Berlino che è grandissimo, per cui considerate che vederlo tutto vi toglierà tanto tempo; decidete voi se includerlo nel vostro itinerario.

Visita al Castello e poi serata nel quartiere Charlottenburg

Ripartiamo dalla stazione Zoologischer Garten per raggiungere il Castello di Charlottenburg. Dopo una visita agli appartamenti reali, potete visitare gratuitamente i giardini che si trovano dietro al castello, grandissimi e ben curati.

Per la serata restiamo nel quartiere di Charlottenburg. Vi consigliamo di fermarvi in piazza Savignyplatz, l’ideale di sera perché è il centro della vita notturna della zona con tantissime caffetterie, ristoranti internazionali, bar e locali tra i più storici della città.

  • Fermatevi a cena da Zwiebelfisch; l’aria bohémienne rende particolarissimo questo posto e potete ordinare ottimi piatti berlinesi.
  • Per bere qualcosa e mangiare un dolcino andate da Schwarzes Cafe in Kantstraße (5 minuti a piedi da Savignyplatz); è un caratteristico caffè storico ma è anche tea house, cocktail bar, birreria e ha molte buone torte (è doveroso provare la loro carrot cake!).

Terzo giorno

Il Muro di Berlino, a piedi o in bici 

Linea U-Bahn fermata Schlesisches Tor: oggi partiamo dall’East Side Gallery. Attraversiamo il ponte di mattoni rossi Oberbaumbrücke e dirigiamoci su Mühlenstrasse dove si trova il tratto di muro più lungo rimasto in piedi. Percorriamo a piedi questo chilometro e mezzo di galleria “en plein air” e prendendoci il giusto tempo per ammirare tutti i graffiti che lo hanno reso unico - imperdibile il bacio tra Honecker e Brežnev.

  • Assicuratevi che la batteria della fotocamera sia ben carica perché qui il desiderio di fotografare è irrefrenabile.

Proseguiamo prendendo la linea metro S-Bahn Ostbahnhof per scendere a Kochstraße e raggiungere il più famoso posto di blocco del periodo del Muro, il Checkpoint Charlie su Friedrichstrasse. Checkpoint Charlie è un luogo simbolico di Berlino ma lo troverete sempre affollato da turisti che sgomitano per farsi fotografare con i “soldati” davanti alla guardiola. A pochi passi dal checkpoint raggiungete il museo Haus am Checkpoint Charlie Mauermuseum con la sua mostra permanente sulla storia del Muro di Berlino.

Un’ottima alternativa ai mezzi pubblici è quella di fare lo stesso percorso partecipando ad un tour guidato in bicicletta; è un’esperienza tipicamente “berlinese”- qui tutti si spostano in bici - per cui non fatevela mancare!

tour bici muro di berlinoLungo il Muro in bici, passando per Checkpoint Charlie 

PRENOTA IL TOUR IN BICICLETTA

Vi basterà recarvi al punto di ritrovo al Kulturbrauerei, l’antico birrificio nel quartiere di Prenzlauer Berg, scegliere la bici più adatta a voi e… partire! Il tour con guida in italiano si svolge in maniera molto rilassata (per cui sarà un piacere pedalare) e si allunga fino alla Porta di Brandeburgo. Da qui proseguite autonomamente ritornando al nostro itinerario.

Dal Museo Ebraico a Potsdamer Platz, passeggiata tra storia e modernità

Dirigiamoci su Friedrichstrasse, una via circondata da brand store e centri commerciali e se ci avanza tempo facciamo un giro per negozi.

  • Per un pranzo veloce vi consigliamo Back-Factory, un buon fast food con una vasta scelta di panini, paste fredde, insalate e un terrazzino con vista su Checkpoint Charlie.

Siamo pronti a proseguire verso il Museo Ebraico (Jüdisches Museum Berlin) a circa un quarto d’ora a piedi da Checkpoint Charlie; la visita è abbastanza lunga ma vi assicuriamo un'esperienza toccante e profonda.

  • Se vi piace particolarmente l’arte moderna, nelle immediate vicinanze trovate la Berlinische Galerie.

A questo punto ci dirigiamo alla Topografia del Terrore, l’ingresso è libero e il luogo è di grande effetto con la sua mostra di foto e documenti sul terrore nazista.

Non è lontana l’ultra moderna Potsdamer Platz, dove concludiamo il nostro soggiorno a Berlino. Si trovano qui il Deutsche Kinemathek (Museo del Cinema e della Televisione), il Theater am Potsdamerplatz, dove si svolge l’annuale Festival del Cinema, e l’avveniristico Sony Center, perfetto da ammirare la sera quando la sua cupola cambia continuamente colore grazie ad uno spettacolare effetto di luci (al suo interno ha riaperto nel 2001 il Café Josty, risalente ai primi del ‘800, fermatevi per un caffè).Fermiamoci qui per la serata.

Cucina italiana e giro nella Berlino underground

  • Se vi è venuta fame e non potete fare a meno della cucina italiana, all’interno della Torre Kollhoff c’è Essenza, un ristorante che rende onore alla bontà della nostra cucina. Piatti tipici tedeschi, invece, da Midtown Grill al n.3 di Ebertstraße.
  • Se volete scoprire il lato underground della città e avete voglia di un party come si deve, la direzione è la East-Side Gallery. In zona si concentra la maggior parte dei migliori locali e club di Berlino.

Abbiamo cercato di raccogliere il meglio della capitale tedesca in 72 ore. Chi ha più tempo a disposizione e può fermarsi in città qualche giorno in più, può dare uno sguardo al nostro itinerario di Berlino in 4 giorni.

pubblicato il 30/11/2016
aggiornato il 20/09/2017
17
Quanto ti è stato utile questo articolo?

Alloggi a Berlino per tipologia

VIVI Berlino è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0