Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
7

La Porta di Brandeburgo: Il monumento più visitato di Berlino

Oltre 200 sconti e offerte a Berlino WelcomeCard Oltre 200 sconti e offerte a Berlino scopri tutti i vantaggi della welcomecard
foto copertina di martin via flickr

Forse il monumento più visitato di Berlino, la Porta di Brandeburgo giace tra il quartiere di Mitte e quello di Tiergarten, ed è l’unica rimasta in piedi delle 18 porte di accesso alla città. Risale ai tempi in cui Berlino era un piccolo centro fortificato con la forma di una stella, la sua storia travagliata e violenta, l’ha rivestita nel tempo di un grande valore simbolico. Come minimo merita una cartolina.

Cerchi un hotel vicino la Porta di Brandeburgo?
In collaborazione con: Booking.com

Cerchi un hotel vicino la Porta di Brandeburgo?

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità
In collaborazione con: Booking.com

  • Informazioni

    Brandenburger TorBrandenburger Tor

    «La questione tedesca è aperta fino a quando la porta di Brandeburgo resterà chiusa», questa frase pronunciata negli anni ‘80 dal sindaco di Berlino Ovest Richard von Weizsäcker, lascia bene intendere il significato che la Porta di Brandeburgo ha sviluppato nel tempo e conserva tutt’oggi per il popolo tedesco.  Come emblema di libertà, viene costruita sotto desiderio del sovrano prussiano Federico Guglielmo II, con il nome iniziale di Friedenstor (porta della pace) e fu edificata tra il 1788 e il 1791 per opera di Carl Gotthard Langhans, che si lasciò ispirare dai Propilei dell'Acropoli di Atene. In stile neoclassico, si regge su 12 colonne doriche (sei per parte) che danno vita a cinque vie di passaggio, due delle quali più ampie al centro, erano riservate al passaggio dei nobili.

    La quadriga visibile in cima al monumento ritrae Victoria, la dea romana della vittoria, su un carro trainato da quattro cavalli. Fu costruita da Gottfried Schadow nel 1789-93 e da quel momento non ha avuto pace: per ben tre volte è stata tolta e rimessa. Per primo fu Napoleone a portarsela a Parigi come bottino di guerra, dopo la sconfitto inferta alla Prussia. Venne riportata a Berlino solo nel 1814 dopo le guerre di liberazione prussiane - in quegli anni a Parigi Napoleone ordinava la costruzione dell'Arco di Trionfo - e adornata per volere del re con la corona che raccoglie la croce di ferro, sovrastata da un’aquila.

    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour

    Durante la Seconda Guerra Mondiale, la quadriglia subì grossi danni, motivo per cui temporaneamente sostituita da una copia, inoltre, la DDR decise di rimuovere la corona con la croce, rimessa al suo posto solo nel 1990.

    Pariser PlatzIl simbolo della Berlino riunificata

    Poi arrivò la Guerra Fredda e quello che era un simbolo della città diventò emblema della divisione e relegato dal muro in zona est, a ridosso della cortina di ferro. Durante quegli anni, il la porta di Brandeburgo si spoglia della sua ufficialità,  in uno scenario desolato e fatiscente, e diviene un punto al quale i berlinesi si accostano angosciati, si sollevano e timorosi cercano di dare un’occhiata al di là del muro.

    Solo con la riunificazione della Germania e la caduta del Muro nel 1989, la Porta di Brandeburgo diventò il simbolo della Berlino unificata. Durante i festeggiamenti, la gioia incontrollata del popolo liberato fu causa di gravi danneggiamenti del monumento, che restò chiuso per restauro e riaperto ufficialmente nell’ottobre 2002. La sua maestosità valorizza e conclude il viale di Unter den Linden e, sull’altro versante, da inizio alla lunga e ampia strada di Straße des 17. Juni. La porta si affaccia su Pariser Platz ed è oggi chiusa al traffico veicolare, dando spazio ai visitatori di sostare al suo cospetto e godere pienamente della sua bellezza.

  • Tour e Attività
  • Dove si trova
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
    VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
7
Quanto ti è stato utile questo articolo?
foto copertina di martin via flickr
VIVI CITY: Il motore di ricerca per biglietti salta la coda e tour
VIVI Berlino è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0