Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
3

Prenzlauer Berg: Il quartiere simbolo della metamorfosi berlinese

Berlin Welcome Card: trasporti, sconti e guida tascabile WelcomeCard Berlin Welcome Card: trasporti, sconti e guida tascabile scopri tutti i vantaggi della welcomecard

Quartiere signorile e graziosa dimora di giovani professionisti e famiglie in erba, Prenzlauer Berg è il quartiere di Berlino che più di ogni altro rappresenta la metamorfosi che la città ha subito negli ultimi anni.

Hai visto le offerte hotel a Prenzlauer Berg?

  • Prezzo più basso garantito e assistenza clienti in italiano
vedi disponibilità mostra disponibilità mostra disponibilità

Informazioni

Da quartiere povero e sovraffollato a emblema della gentrification, oggi è una delle zone più alla moda e più ambite da chi abita la capitale. Centro per il divertimento notturno e il fermento artistico.  Una casa per yuppie, in stile chic alternativo.

Prenzlauer Bergfoto di c4r1n3b via flickr

Da zona agricola a quartiere simbolo della gentrificazione

Non c’erano abitazioni a Prenzlauer Berg ma tutti terreni agricoli e grosse strade crocevia per i lavoratori del posto, finché piccoli complessi industriali e mulini a vento iniziarono a popolare il paesaggio. Lo sviluppo edilizio fu quello delle Mietskaserne ("caserme d'affitto"), edifici densi di abitazioni e con totale mancanza di verde. Solo in seguito al primo conflitto mondiale si passò a soluzioni meno condensate, né è un esempio il noto complesso Wohnstadt Carl Legien (“città residenziale Carl Legien “, dedicato al sindacalista e politico tedesco), oggi patrimonio dell’umanità secondo l’UNESCO.

Citta residenziale Carl Legien Berlinofoto di Mike Herbst via flickr

Incredibilmente, il quartiere di Prenzlauer Berg scampò alla distruzione della II Guerra Mondiale e la DDR e la sua politica abitativa preferirono costruzioni in stile neoclassico socialista piuttosto che un risanamento delle zone fatiscenti. Col tempo una parte del quartiere si svuotò, le famiglie si trasferirono nei Plattenbau  (i prefabbricati) e le case abbandonate divennero focolaio del movimento punk e di gruppi di opposizione al governo socialista. Occupazioni illegali con scopo residenziale e sociale, e squats che si riempirono di attività creative e iniziative politiche.

Il Muro rinchiuse il quartiere nella Berlino Est. Vennero costruiti quartieri residenziali più graziosi e orientati al green, con giardini ed edifici pubblici. Oggi, Prenzlauer Berg è il quartiere simbolo della gentrifizierung (gentrificazione), termine con cui si dà nome al fenomeno d’imborghesimento delle zone più popolari. Questo ha favorito l'apertura di numerosi bar, ristoranti e centri culturali. Gli abitanti, per lo più giovani professionisti con famiglia a carico, hanno reso Prenzlauer Berg uno dei quartieri più vitali della città, anche grazie ad un numero enorme di bambini.

bar green quartiere prenzlauer berg berlinofoto di Oh-Berlin.com via flickr

A spasso nel cuore di Prenzlauer Berg

Il panorama urbano di Prenzlauer Berg è delizioso, ci sono molti vecchi edifici ristrutturati, testimonianze e case in stile antico, motivo per cui si contano più di 300 edifici storici tutelati.

Eberwalder strasse è un buon punto di partenza per una visita: nome di una stazione della linea metro U2 e punto nevralgico dove si intersecano alcune delle principali strade del quartiere. A pochi passi dalla stazione, sulla Schonauseralle, si incontra il Kulturbrauerei, grande centro culturale ospitato nell'ex fabbrica di birra Schultheiss. Al suo interno un jazz bar, un multisala dedicato al cinema alternativo, la sala caldaie che ora è dedicata ai concerti, più vari club.

Kulturbrauerei ex fabbrica birra Schultheissfoto di Gertrud K. via flickr

Sulla Kastanienallee, c’è un luogo memorabile per gli abitanti di Berlino, il Prater, il più antico Biergarten della città dove gustare una birra all’aperto (o mangiare qualcosa) nel grande spazio attrezzato in puro stile berlinese. Se poi volete assaggiare uno dei piatti tipici della città, ordinate un Curry Wrust  al Konnopkes Imbiss, anche questo uno dei chioschi più antichi, dicono sia il migliore in città, si trova proprio sotto il ponte della metro di Eberswalder Straße.

Per chi ha un diverso stile culinario, le zone intorno sono affollate di snack bar, ristoranti, caffè e pub ma anche negozi e boutiques alla moda, per passare alla fase shopping. Rientrano nella rete la Kastanienallee, Pappelallee, Oderberger Strasse, Schönhauser Allee, Danziger Strasse e tutte le piccole vie secondarie che si intersecano tra queste.

locali quartiere prenzlauer berg berlinofoto di Andreas Lehner via flickr

Il grazioso Kollwitz Kiez, un quartiere nel quartiere

Compreso nel quartiere è il rione Kollwitz Kiez, trasformato negli ultimi 20 anni da semi-fatiscente a raffinata zona residenziale, dove dimorano più stranieri trasferiti in città e turisti piuttosto che berlinesi. Da vedere in zona il Wasserturm, antica torre d'acqua di Berlino; il Pfefferber, ex fabbrica di birra, oggi monumento industriale e sede di attività culturali, educative e di servizi. Kollwitzplatz è la piazza più famosa nel kiez, qui si trovano innumerevoli locali, caffè e ristoranti dove intrattenersi anche all’aperto. Adiacente alla piazza la Rykestrasse Synagogue, una delle più antiche sinagoghe a Berlino e la più grande in Germania.

Vale certamente una visita il complesso Ernst-Thälmann-Park, luogo dedicato al politico, operaio e attivista Ernst Thälmann. Un’area di 25 ettari dove, oltre al parco, sono presenti centri culturali e edifici residenziali: il planetario Zeiss, il Theater unterm Dach (dedicato al teatro indipendente) e il Monumento a Ernst Thälmann, un bronzo di 200 tonnellate, 14 m di altezza e 15 di larghezza.

Mauerpark BerlinoMauerpark - foto di Madeleine Ball via flickr

“Flohmarkt im Mauerpark” il mercato delle pulci più noto di Berlino

Non dovreste perdervi un giro a Mauerpark, costruito su quella che un tempo era definita la “striscia della morte”, è un ampio spazio verde dove ogni domenica ha sede il più noto flomarkt della città, mercato delle pulci pieno di antichità e artigianato. A ridosso del Mauerpark vedrete comparire il grande stadio del complesso sportivo Friedrich-Ludwig-Jahn-Sportpark, costruito al posto dell’ex piazza d’armi.

Poco distante da qui, inoltre, trovate la Gethsemanekirche, chiesa protestante diventata famosa nel 1989, quando il direttore dell’Orchestra di Stato, Rolf Reuter, durante l’esecuzione della terza sinfonia di Beethoven, urlò a gran voce “il Muro deve andare” nell’applauso tumultuoso del pubblico, che portò poi ad una grande manifestazione spontanea lungo la Schönhauser Allee. Ma erano altri tempi.

Tour e Attività

Dove si trova

 

Come arrivare

Principali stazioni: Eberswalder Straße, Senefelderplatz, Schönhauser Allee, Prenzlauer Allee, Greifswalder Straße

Metropolitana: S-Bahn (Ring) - U-Bahn (U2, U8)

Tram: M1, M2, M4, M10, M12, M13

pubblicato il 02/10/2015
aggiornato il 20/03/2017
foto copertina di zoetnet via flickr
3
Quanto ti è stato utile questo articolo?

Alloggi a Berlino per tipologia

VIVI Berlino è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0