Acconsento all'utilizzo dei cookie
Ok Accetto Info Informazioni
6

Cosa vedere al Museo di Pergamo

Prenota il biglietto salta la coda per il Museo di Pergamo Prenota il biglietto salta la coda per il Museo di Pergamo da 13€ Prenota ora

Il Pergamum Museum di Berlino è tra i musei archeologici più belli e affascinanti al mondo. Non un’esposizione qualunque, ma un grande complesso che ospita al suo interno imponenti installazioni e parti di antichi edifici, riportati alla luce dopo decenni e decenni di scavi archeologici in Medio Oriente.

Tra opere classiche, arte islamica, e antichi cimeli architettonici del vicino Oriente, quello di Pergamo è un museo tutto da vedere e ammirare, anche se non si è amanti di storia o archeologia. Ecco le collezioni da non perdere al Museo di Pergamo.

Le collezioni

L’esposizione è in realtà l’insieme di tre musei, tra di loro collegati. Il primo dedicato all’arte antica ed ellenica, il secondo alla cultura dell’Asia Anteriore e il terzo all’arte islamica.

  • La visita prevede due differenti modalità di percorso: in ordine cronologico o in ordine tematico.

Museo di Arte Antica

L’Antikensammlung ospita le opere più importanti ed imponenti di tutto il sito ed è dedicato appunto a Pergamo, antica città ellenica dal glorioso passato e, più in generale, alla cultura classica, greca e romana.

Museo di Pergamo 2Altare di Pergamo

L’Altare di Pergamo, dedicato a Zeus, è un vero e proprio capolavoro d’arte ellenistica. La parte inferiore dell’opera, quella costituita dal fregio in altorilievo e l’ampia scalinata centrale è originale, riportata alla luce dopo ben 8 anni di scavi a fine ‘800 e trasportata a Berlino in accordo con l’allora governo turco. Il colonnato in stile ionico che costituisce la parte superiore è invece una riproposizione fedele di quel che è rimasto in Turchia.

La parte inferiore resta comunque la parte più interessante dell’Altare. Merito del lungo fregio scolpito sul marmo, ai lati della scalinata, che racconta il mitologico scontro tra Divinità dell’Olimpo e Tiranni, nota ai più come Battaglia dei Giganti.


Museo di Pergamo 1Porta del mercato di Mileto

Notevole per imponenza e carica storica è anche la Porta del mercato di Mileto, capolavoro di origine romana. Mileto, antica città del Mar Egeo, era nell’antichità un fiorente polo economico, filosofico e culturale. Il suo splendore rivive più statuario che mai in questa maestosa facciata datata 120 a.C. e ricostruita, pezzo su pezzo.


Museo del Vicino Oriente Antico

La parte dell’esposizione dedicata all’Asia Anteriore abbraccia oltre 6 millenni di storia tra le antiche civiltà che hanno popolato Mesopotamia, Siria e penisola anatolica. Nella collezione si contano oltre 270.000 reperti portati alla luce durante nei territori orientali.

Museo di Pergamo 5Porta di Ishtar

La Porta di Ishtar è l’attrazione maggiormente di spicco della sezione. Eretta attorno al 575 a.C. era l’ottava porta della città eterna di Babilonia. Nel Museo di Pergamo è stata ricostruita la sontuosa parte frontale rivestita da lapislazzuli, preziose gemme dalla caratteristica tonalità blu oltremare, e i decori raffiguranti draghi, fiori e leoni.


Museo di Pergamo 3Strada Processionale

A condurre verso la mitica Porta è la Strada Processionale, nell’antichità lunga oltre 250 metri, oggi riprodotta all’interno del Museo per circa 30 metri. La via Processionale è delimitata da alte mura che riproducono le stesse decorazioni della Porta di Ishtar: gli animali sacri cari alla stessa Ishtar, la Dea dell’amore venerata in Babilonia.

Negli oltre 2000 metri quadrati di esposizione, la sezione orientale ospita una delle prime testimonianze di scrittura cuneiforme della storia, una tavola di pietra ritrovata ad Uruk in Siria, datata al IV millennio a.C.


Museo d’Arte Islamica

La terza parte del complesso ospita una delle più complete collezioni di arte Islamica in Europa. I “pezzi” in esposizione abbracciano diversi secoli della storia musulmana, dal VII al XIX d.C.

Mschatta Pergamonmuseum wikipediaFacciata del Palazzo di Mchatta

Tra le attrazioni più pregiate, sicuramente la facciata del Palazzo di Mchatta, castello arabo eretto attorno al 740 d.C. e ricostruito nel Museo di Pergamo nel 1932. Il complesso berlinese ospita ben 33 metri degli originali 144 metri di perimetro del castello, per un’altezza di 5 metri. L’installazione è di sicuro impatto scenografico e racconta la storia della dinastia omayyade, una delle più importanti dinastie Islamiche della storia araba.


Sala di Aleppo Tilemahos Efthimiadis flickrfoto di Tilemahos Efthimiadis via flickrSala di Aleppo

Se il Palazzo di Mchatta colpisce per dimensioni, la Sala di Aleppo, altro pezzo pregiato della collezione Islamica, stupisce per colori e precisione dei dettagli. L’installazione risale alla Siria del 1600 e ricostruisce fedelmente l’abitazione (o meglio la sala ricevimenti) di un ricco mercante ottomano dell’epoca. A spiccare sono la fantasmagoria di colori e le minuziose decorazioni delle pareti e delle porte in legno, finemente lavorate.


Il Museo di Pergamo è un salto nella storia e nella tradizione di diverse culture che hanno interessato il Vicino Oriente da 6 millenni a questa parte. Le cose da vedere all’interno di questo Museo sono tantissime. Hai altri pezzi pregiati da segnalare? Scrivicelo nei commenti!

pubblicato il 19/06/2017
aggiornato il 17/11/2017
6
Quanto ti è stato utile questo articolo?

Alloggi a Berlino per tipologia

VIVI Berlino è parte del network VIVI CITY - Marisdea s.r.l.s. P. IVA 05305350653 Joomla!™ è un Software Libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL Creative Commons - Attribution, Non Commercial, No Derivatives 3.0